Skip to main content

La vita è bellissima di Nòe, giovane cantautrice siciliana, è stata una delle più piacevoli sorprese musicali che hanno inaugurato la mia timida estate di quest’anno. Per quanto non mi piaccia pensarlo come tormentone, piegato a chissà quale logica commerciale che ne svilisca il significato, credo sia un brano tutto estivo, di quelli che si ascoltano in cuffia durante un caldo pomeriggio assolato di mare. È un brano che parla a tutti e di tutti, che descrive il disagio comune di ritrovarsi in ufficio il lunedì e dover affrontare la settimana lavorativa con un’unica motivazione: il venerdì che segna l’inizio del weekend. Ma c’è di più. Il brano, infatti, apre a orizzonti di positiva riscoperta delle cose semplici, quotidiane, di quelle nascoste in uno scatolone chiuso e impolverato, riposto in quell’angolo della casa che abbiamo sempre dato per scontato.

Nòe ci invita, insomma, a smettere di cercare offerte per chissà quale viaggio alle Hawaii o ai tropici sperduti, per riscoprire ciò che ci è familiare.

Solo rispolverandolo, quello scatolone potrà sprigionare la magia delle cose semplici e, proprio per questo, più belle ed autentiche [e la vita è bellissima / che bella semplicità], come il sincero rapporto tra una madre e sua figlia e un cane fedele che chiede qualche coccola.

Dietro ad ogni brano si nasconde, più o meno timidamente, l’anima di chi lo ha scritto e di chi ci ha lavorato. La vita è bellissimaci dice già tanto di Nòe, ci parla del suo riguardo verso le cose semplici. Ma conosciamola meglio con queste domande che abbiamo preparato per lei!

Chi è ad oggi Nóe? Puoi definirti con una sola parola?
Mediterranea.
Mi sento perennemente in viaggio, ma con i piedi sempre verso sud.
Nòe, ad oggi, è quella che é sempre stata, ma con una valigia più ricca e carica di vita.

Quanto della musica che fai rispecchia le tue origini?
Nella mia musica esprimo le mie origini attraverso la forza e la fragilità della mia Terra. Al sud ci sono tante difficoltà, ma allo stesso tempo troviamo la forza di sognare per andare oltre l’orizzonte.

A che livello sei di realizzazione dei sogni che ti era preposta in passato?
Ogni giorno faccio dei piccoli passi e continuo a fare musica.
Non mi piace pensare alla musica come un videogioco, mi piace pensare che sono dentro un sogno che non ha confini e non dietro un sogno.
x

Come vedi la musica tra dieci anni?
Com’è sempre stata per me. La musica sarà sempre pronta a farci emozionare, sorridere e piangere, ad aiutarci a trovare le parole che non riusciamo a dire.
Potranno cambiare i suoni o gli strumenti ma la musica rimarrà sempre la fonte di forti emozioni e condivisione.

Cosa ti aspetti da questa nuova avventura?
Da poco ho incontrato la Nufabric che sta credendo in me e questo mi dà forza e sostegno, cose fondamentali per andare avanti. Con il singolo che stiamo lanciando mi aspetto che la gente possa condividere la bellezza della vita.

Nel nuovo singolo parli dell’attesa del weekend, del bello della vita, di fermarsi, concentrarsi su quanto abbiamo intorno invece di ricercarlo altrove. Quanto sono importanti per te le piccole cose?

Siamo tutti partiti da lì, felici con le piccole cose, poiché sono quelle che ci danno il sorriso. Poi si vuole sempre di più, cose più grandi, immense, altissime e irraggiungibili. Infine, ci si trova a vivere con gli occhi rivolti verso l’alto, dimenticandoci quello che abbiamo davanti.

Sogniamo la spiaggia più bianca, le vacanze più lontane, invece un buongiorno scritto su di un post-it basta per cambiare la giornata.

Qual è il pezzo musicale del passato che avresti voluto scrivere?
La donna cannone.
Questo amore onirico mi ha sempre emozionata. Inizialmente attratta dalle immagini circensi, ho poi scoperto la forza di quel cannone pronto a far volare l’amore sopra ogni cosa.

Cara Nòe, siamo sicuri che il rilascio di questo singolo sarà di buon auspicio per l’inaugurazione del tour estivo che ti accompagnerà in tutta Italia. Ma siamo altrettanto sicuri che con te respireremo le calde atmosfere dell’estate che La vita è bellissima sa regalarci ad ogni ascolto.

Approvato a pieni voti.

altro dal blog

Intervista Lagoonarecensioni
30/11/2018

RESET W/ NÒE + ADELCHI

Sabato scorso siamo stati ospiti di una nuovissima rassegna musicale al Caffè La Piazza di Monte Urano (FM). La rassegna si chiama Reset ed è al secondo appuntamento. Dopo Bucha…
andreotti staradiorecensioni
10/04/2020

Voglio tornare negli anni ’70: il pop vintage e psichedelico di Andreotti

Andreotti si aggiunge alla lista degli artisti mascherati della scena musicale italiana. Dopo Liberato, Myss Keta, Mezzosangue e Junior Cally abbiamo il piacere di scoprire, si fa per dire ovviamente,…
colombre staradiorecensioni
25/03/2020

“Corallo”. Colombre parla col cuore sincero

Il nuovo album di Colombre, “Corallo”, è uscito da pochi giorni e sta allietando il mio periodo di quarantena a casa. Stavo riflettendo sul significato del corallo che ha dato…
recensioni
20/03/2020

“Spine”, l’ultimo EP degli Era Serenase // Recensione

Degli Era Serenase, che affermano di fare “tipo rap” ma che è più una specie di hip hop fantasioso e comunque difficilmente descrivibile, non si può dire che siano degli…
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/


staradio.it@gmail.com
WhatsApp + SMS: 331.2328328