Skip to main content

Lo scorso venerdì Mudimbi ha pubblicato “Je Suis Desolé”, un brano carico di energia e ultimo assaggio di quello che sarà “Miguel”, il terzo album dell’artista italo-congolese in uscita venerdì 6 novembre.

“Je Suis Désolé” oltre ad essere molto orecchiabile è un brano che affronta tematiche di particolare rilievo: in un mondo dominato infatti sempre più dalle influenze e dalle suggestioni, sono sempre meno quelli che riescono ad esprime a pieno la propria personalità ed essere sé stessi.

Il rapper originario di San Benedetto del Tronto è profondamente convinto di tutto ciò e nel suo nuovo pezzo ironizza su questa diffusa incapacità di prendere posizione. Riflette questa convinzione nella sua musica, che suona quindi diretta e lontana da qualsiasi tipo di condizionamento.

Mudimbi ha poi spiegato come il brano sia nato attraverso la sua pagina Instagram:

“Stavo uscendo di casa per andare ad un appuntamento di lavoro, quando sono stato folgorato dall’idea di ritornello e produzione di un brano che parla proprio del mio lavoro. Mi sono seduto a scrivere e quando mi sono alzato il brano era finito. Non sono mai andato a quell’appuntamento.”

Che l’appuntamento sia stato di importanza o meno purtroppo non lo sappiamo, se però il motivo per cui Mudimbi non si è presentato era scrivere questo pezzo possiamo dire che la sua assenza era pienamente giustificata.

A questo punto non siamo affatto Désolé di nominare il nuovo brano di Mudimbi miglior uscita settimanale.

altro dal blog

andreotti staradiorecensioni
10/04/2020

Voglio tornare negli anni ’70: il pop vintage e psichedelico di Andreotti

Andreotti si aggiunge alla lista degli artisti mascherati della scena musicale italiana. Dopo Liberato, Myss Keta, Mezzosangue e Junior Cally abbiamo il piacere di scoprire, si fa per dire ovviamente,…
recensioni
19/03/2018

Cinque canzoni sul fallimento

Un paio di sere fa, la riproduzione casuale della mia autoradio mi ha offerto la giusta ispirazione per poter condividere qualche brano su un tema molto affrontato dalla musica indipendente…
recensioni
08/04/2018

The Zen Circus. La rivoluzione, le piazze vuote, il cinismo

Se c’è una cosa che mi ha sempre colpito degli Zen Circus è il loro modo di porsi nei confronti della realtà sociale. Assumono, infatti, un atteggiamento sempre molto chiaro,…
recensioni
11/06/2022

Figli delle stelle, questo è un vero sentimento: report dal Mi Ami 2022

Mi Ami 2022: umano, irrazionale, magico, animale. È il motto della sedicesima edizione del Mi Ami, il festival della Musica Importante a Milano. La prima edizione di Mi Ami dopo…
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/


staradio.it@gmail.com
WhatsApp + SMS: 331.2328328