Skip to main content

Lo scorso venerdì Mudimbi ha pubblicato “Je Suis Desolé”, un brano carico di energia e ultimo assaggio di quello che sarà “Miguel”, il terzo album dell’artista italo-congolese in uscita venerdì 6 novembre.

“Je Suis Désolé” oltre ad essere molto orecchiabile è un brano che affronta tematiche di particolare rilievo: in un mondo dominato infatti sempre più dalle influenze e dalle suggestioni, sono sempre meno quelli che riescono ad esprime a pieno la propria personalità ed essere sé stessi.

Il rapper originario di San Benedetto del Tronto è profondamente convinto di tutto ciò e nel suo nuovo pezzo ironizza su questa diffusa incapacità di prendere posizione. Riflette questa convinzione nella sua musica, che suona quindi diretta e lontana da qualsiasi tipo di condizionamento.

Mudimbi ha poi spiegato come il brano sia nato attraverso la sua pagina Instagram:

“Stavo uscendo di casa per andare ad un appuntamento di lavoro, quando sono stato folgorato dall’idea di ritornello e produzione di un brano che parla proprio del mio lavoro. Mi sono seduto a scrivere e quando mi sono alzato il brano era finito. Non sono mai andato a quell’appuntamento.”

Che l’appuntamento sia stato di importanza o meno purtroppo non lo sappiamo, se però il motivo per cui Mudimbi non si è presentato era scrivere questo pezzo possiamo dire che la sua assenza era pienamente giustificata.

A questo punto non siamo affatto Désolé di nominare il nuovo brano di Mudimbi miglior uscita settimanale.

altro dal blog

La Municipal Liverecensioni
09/11/2018

LA MUNICIPÀL X DEJAVU 09.11.18

Venerdì noi di Staradio siamo tornati al Dejavu di Sant’Egidio alla Vibrata, locale a cui siamo ormai molto affezionati e che ha ospitato negli anni una serie di artisti, che…
suvarirecensioni
16/04/2019

TRE DISEGNI X TRE CANZONI: DI COSA HAI PAURA? IL NUOVO EP DI SUVARI

Di cosa hai paura? è il nuovo EP di Suvari ed è uscito il 16 aprile 2019 per l’etichetta marchigiana Nufabric Records (Mudimbi, Nòe, Lara, Velocy Raptus). L’EP nasce come secondo episodio del progetto Suvari…
recensioni
19/12/2016

La fine dei Vent’anni

Esiste un sentimento strano che assale l’essere umano alla fine di un concerto, un sentimento strano che vacilla tra l’adrenalinico senso di immortalità, quello che ci fa venir voglia di…
recensioni
20/05/2018

Vivere o morire. Motta, la condizione umana e l’elogio del dubbio

Se l’esordio di Motta con La fine dei vent’anni (2016) aveva tracciato un sentiero promettente per la carriera del musicista pisano, il suo secondo album Vivere o morire, rilasciato lo…
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/
la musica è bella, però regolatevi / la musica è bella, però regolatevi/


staradio.it@gmail.com
WhatsApp + SMS: 331.2328328